Parti per la Frühlingsfest 2019 di Stoccarda

da 50€

Non perdere altro tempo e prenota il tuo viaggio per la Frühlingsfest 2019 di Stoccarda con gli Sbronzi! Chi l’ha detto che si deve bere solo ad Ottobre? Qui si festeggia e ci si sbronza anche con la bella stagione!

Viaggi alla Frühlingsfest 2019 di Stoccarda

La Frühlingsfest di Stoccarda è la versione primaverile della Cannstatter Volksfest e nel 2019 vede il suo 81° anno di svolgimento.
Entrambe le manifestazioni si svolgono nello stesso luogo, il Cannstatter wasen, si differenziano per il clima, per il periodo, infatti la Canstatter si svolge tra settembre e ottobre mentre la Frühlingsfest tra aprile e maggio, e si differenziano anche per una drastica riduzione degli stand dai 10 della Cannstatter ai 3 della Frühlingsfest. Risulta evidente quindi come la Frühlingsfest risulti ancora più tradizionale e tipica. Nella versione primaverile troviamo gli stand GOCKELESMAIER, GRANDLS HOFBRAU-ZELT E IL WASENWIRT , con aperture dal lunedì al giovedì dalle 12 fino alle 23, i venerdì e nei prefestivi dalle 12 alle 24, i sabati dalle 11 alle 24 mentre le domeniche e nei giorni festivi dalle 11 alle 23. Nel Cannstatter wasen durante l’evento vengono installate numerosissime attrazioni, parecchie giostre e il mercato di kramer. Un’edizione della Frühlingsfest viene organizzata in Primavera anche a Monaco, ma a Stoccarda l’identità della festa è rimasta maggiormente incontaminata e legata alle tradizioni tedesche, rendendola così una sorta di tipica festa nazionale, con una fortissima partecipazione della popolazione e una minore influenza turistica.

Whatsapp: 347.1353596

Pullman per la Frühlingsfest di Stoccarda

Miglior Prezzo Garantito

Blocca viaggio con 10€

Maglietta Omaggio

#1 in Feste della Birra

Diffida dai Nuovi Brand

Pullman per la Frühlingsfest di Stoccarda

55€50
programma include partenze
125€110
programma include partenze

Cos’è la Frühlingsfest?

La Frühlingsfest di Stoccarda nasce nel 1938 e la prossima edizione sarà la settantanovesima ed inizierà dal 20 aprile al 12 maggio 2019. La Frühlingsfest di Stoccarda è la prima festa che viene celebrata in Germania nell’ area di Wasen che si rianima non solo grazie ai colori e ai profumi primaverili ma anche grazie all’afflusso di numerosissimi turisti provenienti da tutto il mondo, attratti non solo dall’ottima birra, ma anche giostre, routa panoramica, balli, parate, bancarelle, zucchero filato, mandorle dolci, specialità locali e tanta buona musica tradizionale e live che trasformano il Wasen in una vera e propria discoteca notturna. La Frühlingsfest di Stoccarda, inoltre, ha una giornata, il mercoledì, dedicata al divertimento di tutte le famiglie. Questa giornata prende il nome di Family day, dove potrete trovare artisti di strada di tutti i tipi che si esibiscono affascinando non solo gli adulti ma anche i bambini, i quali potranno ricevere un esclusivo ricordo, ritraente la mascotte del Frühlingsfest di Stoccarda il leprotto Wasenhasi.
Questo magnifico e indimenticabile evento si concluderà l’ultima domenica con i fuochi d’artificio che vi regaleranno un emozione unica e indelebile.

Qual è il programma della Frühlingsfest di Stoccarda?

Qual è l’emblema della Frühlingsfest di Stoccarda?

Il Lunapark della Frühlingsfest di Stoccarda

Come arrivare alla Frühlingsfest di Stoccarda?

Esiste una mascotte della Frühlingsfest di Stoccarda?

Il giorno dedicato alle famiglie

Cibi serviti alla Frühlingsfest

Le prelibatezze che si possono degustare qui non sono molto differenti da quelle bavaresi, difatti troviamo sicuramente i classici würstel di svariate dimensioni, talvolta con i crauti, poi i famosissimi brezel e moltissimi altri cibi invitanti.

  • Gli spätzle che consistono in un impasto di uova, acqua, farina e sale e vengono fatti a fette per poi farli bollire come se fossero degli gnocchetti o orecchiette a seconda della forma che si vuole fargli assumere. Spesso fanno da contorno ai piatti di carne o insieme alle lenticchie con le salsicce oppure serviti da soli arricchiti dal sapore del formaggio.
  • I Maultaschen, una specie di ravioli serviti in brodo o gratinati all’uovo.
  • Lo Zwiebelkuchen, consiste in una torta di cipolle, uova, panna acida, speck e semi di cumino. Un piatto che sposa il suo sapore con il vino novello.
  • Il Laugenbrezeln, brezel a fette spalmato di burro.
  • Lo Schwäbischer Rostbraten, arrosto al forno con contorno di cipolle, accompagnato di solito da crauti.

Possiamo certificare che in queste mega festa di certo il cibo non si distingue per essere dietetico e ipocalorico, ma invece, come da tradizione culinaria del passato, la fanno da padrone i cibi con un alto contenuto calorico, sin dal medioevo necessario per affrontare la dura giornata di lavoro.

Gli stand della Frühlingsfest

I capannoni della Frühlingsfest di Stoccarda sono solamente 3, molti meno dei 10 principali che si può trovare durante la sua versione più conosciuta, la Cannstatter!

I grandi capannoni

GOCKELSMAIER

Il GOCKELESMAIER, ha la capacità di ospitare circa 2600 persone, 600 dei quali nel suo biergarten, ovvero dei posti a sedere all’esterno dello stand. All’interno di questo capannone troviamo tre aree dedicate alla clientela, il salone di maier, la nicchia di primavera e la pilsbar-nische.
Il mercoledì, giorno dedicato alla famiglia, all’interno dello stand viene allestita un’area anche per i più piccoli. Come in qualsiasi altro capannone anche qui si possono degustare cibi molto invitanti, come il Göckele, ovvero del pollo arrosto, l’insalata mista a base di pollo con lattuga, pomodorini e salsa cocktail oppure delle lenticchie che sposano il proprio sapore con delle tagliatelle fatte a mano e dei wurstel a strisce, mentre per i più piccini c’è un menù apposito, formato da nuggets, patatine fritte e dessert. Per quanto riguarda le birre troviamo la Dinkelacker Frühlingbier che nacque nel 1888 grazie a Carl Dinkel Acker il quale fondò il suo birrificio nella città.
Inizialmente a causa della spietata concorrenza la situazione economica non era delle più vantaggiose ma Carl non si diede per vinto, tanto che portò il suo marchio fra i primi posti in Germania. Nel 1934 il fondatore del birrificio morì e la gestione passò ai figli, che prima della seconda guerra mondiale riuscirono a produrre ben 300.000 ettolitri di birra. Nel 1964 la Dinkelacker prese parte alla fiera di New York e fece anche da sponsor VfB Stuttgart 1893 di Stoccarda che nel 1984 vinse il campionato calcistico di Germania noto oggi come Bundesliga espandendo così la propriafama. Nella festa primaverile viene venduta la birra con una gradazione più elevata del solito, con un colore più scuro. La Sanwald Hafeweizen

WASENZELT WASENWIRT

il WASENWIERT, vede la sua collocazione a fianco della fruchtsaule, ovvero la colonna di frutta. Questo stand è molto più che spettacolare per la vista che offre. Venne ristrutturato nel 2009 riuscendo a mantenere uno stile caratteristico di una casa di campagna, pur dotandosi di ogni tipo di comfort.
Al suo interno si possono trovare diverse aree in cui è possibile trovare posto, specialmente nella parte centrale, grazie ai suoi oltre 1500 posti a sedere, senza contare parecchie nicchie riservate a gruppi composti da almeno 50 persone.

È divisa su due piani, al primo troviamo un’ampia galleria, dalla quale si può godere di una vista strabiliante su tutto il cannstatter wasen in festa; alla sera questo enorme spazio si trasforma in un’immensa discoteca assicurando baldoria e divertimento a tutti coloro che amano scatenarsi. Ritornando alla tradizione possiamo dire che se si è in cerca di soddisfare la sete, il Wasenwiert è sicuramente il posto adatto ad ogni tipo di richiesta, in quanto, oltre a servire birra, è possibile scegliere fra una vasta gamma di eccellenti vini. La Stuttgarter Hofbräu è una birra dal gusto magnifico che nacque nel monastero di San Luzen presso la cittadina di Hechingen. All’epoca questa bevanda era ancora ignota ai più, ma fortunatamente colpì intensamente il palato del conte Federico di Hozenzollern-Hechingen, che ne rimase talmente innamorato da commissionare ai monaci del monastero stesso una produzione continuativa di tale bevanda. Nel 1883 fu diffusa presso la corte dei Württemberg e successivamente, esattamente 50 anni dopo, nel 1933 questa birra prese il nome di Stuttgarter Hofbräu. Il tempo ha dato risposte molto positive, difatti nel 1981 ne vennero prodotti circa un milione di ettolitri e proprio durante la Frühlingsfest e Cannstatter Volksfest, tale birra prende il nome di Stuttgarter Hofbrau Frühlingsbier.

GRANDLS HOFBRAU

Il GRANDLS HOFBRÄU-ZELT è il vero e proprio divertimento per eccellenza della Frühlingsfest. Ha una capienza di 2.000 persone e al suo interno si possono degustare tutte le prelibatezze della cucina sveva come i würstel, le zuppe, del pollo croccante e arrosti di maiale.
Una cosa è certa, in questo stand difficilmente ci si può annoiare. Infatti tutto il giorno si balla a non finire, partendo dalle musiche tradizionali eseguite da gruppi di persone che si esibiscono sul palco indossando abiti classici, fino alla tarda serata con i dj-set che scatenano i giovani ragazzi con le musiche più conosciute al mondo.

Stoccarda

Venendo a Stoccarda per visitare la Frühlingsfest, si può e si deve sfruttare il soggiorno per visitare anche altro, infatti è una delle città più apprezzate di tutta la Germania e dell’Europa intera ed è anche considerata la capitale dell’auto. Qui come tutti sappiamo troviamo la sede di 2 dei marchi automobilistici più conosciuti del mondo, con i rispettivi musei chiaramente aperti al pubblico, quello della Mercedes e quello della Porsche, ma Stoccarda è decisamente apprezzata anche per i monumenti storici presenti.
Questa grande metropoli fu fondata intorno al 950 d.C. sotto il comando del duca Ludolf di Svevia, uno dei figli di Ottone I. Con il passare degli anni, alla fine del XV secolo la città divenne residenza della famiglia dei Württemberg, i quali ambendo e ottenendo il titolo di Re di Germania, fecero di Stoccarda la dimora reale. Si suppone che originariamente il nome della città fosse Stutengarten, cioè “stalliera”, difatti nello stemma vi è rappresentato un cavallo nero con sfondo di colore giallo scuro.
Attorno agli anni 1848-49 ci fu la primavera dei popoli, ovvero una serie di rivoluzioni da parte di borghesi che crearono scompiglio in tutta Europa. In Germania il movimento democratico volle creare una Repubblica pan-germanica, offrendo il trono d’Imperatore al Re di Prussia e stabilendo la sede del Parlamento a Francoforte. Con il passare del tempo il ReFederico Guglielmo IV di Prussia ritraslocò la sede a Stoccarda, fino all’avvento dei Württemberg. Nel 1871 i Württemberg si unirono all’impero tedesco come regno autonomo e nel 1920 Stoccarda divenne sede ufficiale del governo tedesco. Poco più di vent’anni dopo a causa della seconda guerra mondiale nel 1944 ci furono dei bombardamenti su Stoccarda, che difatti venne rasa al suolo completamente, venne distrutto tutto, monumenti, chiese, palazzi, ma per fortuna fu ricostruita integralmente. Perciò, al giorno d’oggi è andato disperso parte del patrimonio architettonico e storico, che affonda appunto le sue radici nel medioevo, ma Stoccarda con i suoi circa 600.000 abitanti è tornata ad essere una delle città più importanti e affascinanti della Germania e dell’Europa.
Uno degli aspetti tradizionali che con il passare degli anni non è andato perduto è il dialetto di origine sveva che predomina ancora nella Stoccarda d’oggi, affondando le sue radici nel tedesco alemanno risulta di difficile comprensione anche per chi conosce e parla il tedesco.

sbronzi - stoccarda piazza

I luoghi da visitare a Stoccarda

La Schlossplatz, incastonata fra altre due piazze nel centro della città , è considerata la piazza reale per eccellenza ed infatti è il ritrovo per turisti e cittadini del posto. Negli anni addietro veniva usata come area d’armi per reclute. Al centro sorge una colonna, la “Jubiläumssaule”di circa 30 m avente in cima la statua della concordia che vanta un peso di ben 5 tonnellate e venne costruita nel 1841 per celebrare i 25 anni del regno di Guglielmo I.
La Schillerplatz, una delle piazze più importanti della città, al centro della quale si può ammirare la statua dedicata al filosofo Friedrich Schiller qui presente dal 1839. Questa scultura ideata da Bertel Thorvaldsen è circondata da altri monumenti storici importantissimi, la Stiftskirche, ovvero una chiesa, il Fruchtkasten, un edificio usato per delle collezioni di strumenti musicali, la Ante Kanzlei l’antica cancelleria, il Prinzebau, nel quale ha sede il Ministero della Giustizia e l’ Altes Schloss ovvero il castello vecchio. Oggi in questo spiazzo si svolgono due volte alla settimana i mercati all’aperto e una volta l’anno il mercatino di natale di Stoccarda.
l’Altes Schloss di Stoccarda, è uno dei castelli medievali per eccellenza ed è diverso da molti altri castelli grazie al suo interno che rispecchia la moda rinascimentale. Fu il duca Christoph Von Württemberg che lo modificò a suo piacimento, rendendolo quello che è oggi, e ne fece il suo domicilio nel XIV secolo. Come tutta la città, questo magnifico castello dall’apparenza cupa e dall’anima rinata ha subito parecchi danni, fra cui i più significativi avvennero nel 1931 e nel 1944. Rispettivamente venne distrutto integralmente prima a causa di un grosso incendio e poi bombardato durante la seconda guerra.
Oggi all’interno del castello è presente il museo del Württemberg posto nell’ala-ovest che ospita una raccolta di oggetti preziosi dell’antichità, e una collezione di reliquie religiose.
Per chi decidesse di visitarlo, il prezzo di entrata e di circa 3 euro e il lunedì rimane sempre chiuso.
La costruzione del Neues Schloss, venne interrotta spesso e fu completata nel 1806 sotto il comando di Federico I. Fino al 1751 fu Leopoldo Retti ad occuparsi del progetto, dopo la sua morte prese il suo posto il francese Philippe de la Guépière. Nel XVIII secolo fu sede della famiglia regnante, i Württemberg, mentre al giorno d’oggi è la sede dello stato federale dei ministri governativi.

Come tutta la città anche il Neues Schloss fu distrutto dai bombardamenti nel 1944, venne poi ricostruito in seguito, nel 1960. Oggi l’ingresso è consentito solamente in caso di manifestazioni o cerimonie a seguito di un fitto controllo da parte del comune che rilascia un permesso speciale.

Cosa si può fare la sera a Stoccarda?

Stoccarda ha una vita notturna molto movimentata soprattutto nei fine settimana, quando i locali più conosciuti si arricchiscono di giovani ragazzi che vogliono passare delle ore di puro relax e divertimento. Ve ne possiamo consigliare alcuni:

  • FRIEDRICHSBAU VARIETE, uno dei teatri più conosciuti al mondo e importanti della Germania;
  • CLUB SHOCKEN , un locale totalmente per giovani, offre genere di musica commerciale, regalando serate con musica dal vivo con prezzi di entrata fissati tra i 2 e i 3 euro più consumazione;
  • DELI, un locale rilassante, per coloro che sono amanti della pace e della tranquillità o per coloro che vogliono staccare dal caos. Si sviluppa su due piani, al piano di sopra troviamo un fascinoso ristorante e al piano inferiore un bar;
  • BERGAMO, locale in cui vi regna la musica elettronica, la musica hip hop e revival anni 80;
  • N PIR, discoteca per eccellenza della città.

FRIEDRICHSBAU VARIETE

Ksar club

CLUB SCHOCKEN

Buena vista

DELI

Reitschule

BERGAMO

Lisboa bar

MATA HARI

WARANGA

7 GRAD

BIDDY EARLY’S-IRISH PUB

N PIR

02.56566263Lun-Ven | 9.00-18.00

329.3957094Sempre attivo

329.3957094Lun-Sab | 9.00-19.00

info@sbronzi.comSempre disponibile

[fonticon icon="times"]

Parti per l'Oktoberfest!

Tantissime Soluzioni di Viaggio per l'Oktoberfest dalla tua città da soli 60€!

Già 70000 persone hanno viaggiato con NOI! Cosa aspetti? Fallo anche TU!

Trova il Viaggio
Non aprire più

You have Successfully Subscribed!